Cos’è la Ionoforesi?

La ionoforesi  è una tecnica che consiste nella somministrazione di un farmaco per via transcutanea, sfruttando una corrente continua prodotta da un’apposita strumentazione.

 

La ionoforesi si applica di regola ad articolazioni dolenti e/o infiammate.

 

La procedura prevede di applicare sulla cute, in corrispondenza dell’area da trattare, una sostanza ionizzata analgesica o antinfiammatoria in forma liquida o in gel.

La sostanza viene poi coperta da un elettrodo (polo positivo o negativo, a seconda del farmaco impiegato).

 

Il circuito viene chiuso da un altro elettrodo posto abitualmente dal lato opposto dell’articolazione da trattare.

 

Il circuito è percorso da una corrente continua a bassa intensità (non oltre 20 mA), per circa 10-20 minuti. La corrente “trascina” il farmaco con una concentrazione efficace fino ad alcuni centimetri di profondità.

 

 

La ionoforesi presenta un doppio vantaggio:

  1. può risparmiare l’assunzione del farmaco per altra via
  2.  e ne consente una concentrazione locale selettiva.

 

Si aggiunga che la corrente di per se stessa ha un effetto analgesico.

 

Quali sono gli effetti della Ionoforesi?

 

A seconda della patologia trattata e, di conseguenza, del farmaco utilizzato, la Ionoforesi svolge un’azione Antinfiammatoria , Antalgica , Antiedemigena, Miorilassante, Ricalcificante, Sclerotica.

Inoltre interviene sull’infiammazione, sul dolore, favorisce il drenaggio dei liquidi ed aumenta la vascolarizzazione

 

 

Quali sono i benefici della terapia Ionoforesi?

 

I benefici e vantaggi della Ionoforesi sono diversi e tutti molto importanti per la salute:

 

  • – Non provoca dolore e non è invasiva
  • – Evita la somministrazione di farmaci per via sistemica (orale, endovenosa, intramuscolare)
  • – Consente di introdurre nell’organismo sostanze ‘pure’ (senza eccipienti) direttamente nell’area da trattare senza apportare alcun danno ad altri organi;
  • – Permette agli ioni di legarsi a certe proteine protoplasmatiche aumentando, in questo modo, il tempo di permanenza in circolo del farmaco, che verrà assorbito lentamente (a rilascio prolungato) evitando effetti collaterali
  • – Migliora il trofismo dei tessuti superficiali e profondi
  • – Iperpolarizza le terminazioni nervose nel senso che eleva la soglia di eccitabilità ottenendo un effetto antidolorifico più elevato
  • – Determina un lieve aumento del flusso ematico.

 

Questo sistema terapeutico è in grado di far assorbire alla zona interessata dalla patologia una quantità di farmaco fino a 100 volte maggiore di quella assorbita per via gastrica.

 

Quando ricorrere alla Ionoforesi?

 

La Ionoforesi è largamente utilizzata nel trattamento di

 

  • – Infiammazioni
  • – Sintomatologie dolorose articolari, tendinee, settoriali diffuse, dolori reumatici
  • – Edemi, gonfiori
  • – Borsiti
  • – Lesioni fibrolitiche
  • – Miosite ossificante
  • – Capsulite adesiva
  • – Patologie inserzionali (fascite plantare, epicondilite laterale, tendinite d’Achille, tendinite del rotuleo, tendinopatie, spina calcaneare, tallonite)
  • – Osteoartrosi
  • – Osteoporosi
  • – Artrosi
  • – Artrite
  • – Sciatica
  • – Cisti tendinee
  • – Spasmi, contratture e strappi muscolari
  • – Tessuti cicatriziali, cicatrici

.

 

Ovviamente, l’azione terapeutica (antinfiammatoria, analgesica, ecc.) varia in base al farmaco impiegato durante il trattamento.

 

Per i dolori muscolari, sono disponibili anche altre tecniche, come per esempio la terapia ad ultrasuoni (link pagina ultrasuoni).

 

Lo specialista valuterà dopo attenta analisi della patologia, la terapia più indicata.

 

Controindicazioni della Ionoforesi

Le controindicazioni della Ionoforesi sono prima di tutto quelle del farmaco applicato.

Vi può essere controindicazione all’applicazione di corrente elettrica, per esempio per la presenza di dispostivi elettromedicali impiantati, o per alterazioni cutanee in sede di applicazione.

L’applicazione può produrre un arrossamento locale lieve e transitorio e va comunque monitorata dal fisioterapista.

Per tutti questi motivi è necessaria prescrizione medica non soltanto del farmaco da applicare ma anche della stessa modalità di applicazione ionoforetica.

Ionoforesi quante sedute fare

 

Dopo aver valutato l’entità   della patologia i nostri specialisti determineranno il numero di sedute opportune per risolvere la problematica.

 

Ionoforesi Terapia  presso il Centro Riabilitazione Fonte a Roma

 

Nel nostro  Centro di Riabilitazione e Fisioterapia a Roma  utilizziamo la  Ionoforesi    per il trattamento di infiammazioni e forme dolorose muscolo-scheletriche, traumi muscolari e ossei, patologie degenerative o infiammatorie delle articolazioni

 

Siamo davvero felici di poter vantare ogni anno centinaia di casi risolti, con soddisfazione e gratificazione personale di tutti noi, ma soprattutto dei pazienti che si affidano a noi con fiducia e che hanno risolto in maniera definitiva i loro problemi.

 

Tutti indistintamente, dai bambini agli sportivi professionisti (nazionali ed internazionali), tutti i giorni ci affidano la loro salute ed il loro benessere.

Richiedi la tua consulenza gratuita

Orari Centro

Lunedì – Venerdì 8.00 – 20.00
Sabato 9.00 – 14.00
Domenica Chiuso

Contatti

  • Address Via Andrea Meldola, 404 00143 Roma
  • Phone Tel. 06 5196 3509

Richiedi Informazioni

 

Richiedi la tua consulenza gratuita