Lombalgia: cos’è e come si cura

La lombalgia o lombosciatalgia è un disturbo particolarmente doloroso.

Nella nostra società, che ci spinge a stare molte ore seduti davanti a un computer o a condurre una vita sedentaria, questo dolore lo prova un’alta percentuale di individui.

Presso il nostro centro ci è capitato diverse volte di ricevere clienti che necessitano di fisioterapia o di trattamenti per scongiurare il manifestarsi del dolore.

Ma vediamo nel dettaglio che cos’è e come si cura.

Che cos’è la lombosciatalgia? Cause e sintomi

Il dolore lombare caratteristico di questo disturbo inizialmente può essere scambiato per un dolore ai reni. La parte del corpo interessata è la stessa in cui risiedono i reni: la parte bassa della schiena. Quando il dolore si acuisce si diffonde nel tratto lombare e sacrale della colonna vertebrale e nei casi più gravi fino ai glutei e alla zona dorsale.

Le cause della lombalgia e lombosciatalgia sono diverse. Oltre alla sedentarietà, a cui abbiamo accennato all’inizio dell’articolo, dobbiamo elencarne altre, riguardanti lo stile di vita:

  • Lavori pesanti
  • Postura scorretta
  • Debolezza muscolare
  • Curve disarmoniche della colonna vertebrale
  • Sovrappeso
  • Alterazione dell’appoggio plantare

Quali sono i sintomi della lombalgia?

Sui sintomi ci siamo già espressi, ma fornire qualche altro dettaglio può contribuire a inquadrare meglio il problema. I sintomi della lombalgia sono soprattutto dolorosi e ci permettono di distinguere la lombalgia dalla lombosciatalgia. La prima riguarda la zona lombare e sacrale, con dolori di intensità variabile, mentre nella seconda viene coinvolta anche la zona superiore delle gambe.

Un’altra distinzione utile è tra lombalgia acuta e lombalgia cronica. La prima è caratterizzata da uno stato doloroso provocato dalla lesione di un muscolo, legamento, articolazione o disco, che genera una conseguente infiammazione. Tale infiammazione – e il dolore connesso – sono un sintomo del normale decorso del disturbo, e portano alla guarigione. Il dolore è da considerarsi come un segnale positivo di adattamento del corpo, costretto a modificare la posizione per proteggersi e non permettere movimenti che potrebbe essere ancora più dannosi per la colonna vertebrale.

La cronicizzazione del disturbo avviene quando i fattori di rischio e i sintomi di una lombalgia vengono trascurati. Rimandare a lungo la cura del problema può aggravarlo in maniera irreversibile. Per questo è importante trovare una soluzione. Presso il Centro Riabilitazione Fonte accogliamo i clienti che soffrono di questo disturbo e li accompagnamo in un percorso di attività motoria e soprattutto di fisioterapia funzionale alla guarigione.  

Trattamenti per la lombalgia

Prima che la lombalgia acuta diventi cronica si può e si deve intervenire. Lo si deve fare anche quando il dolore si cronicizza, perché ancora si può fare qualcosa. Chi soffre di lombalgia deve rivolgersi a un centro specializzato e a personale esperto che sappia trattare il corpo per restituirgli un movimento sano e libero, senza dolore. 

Il dolore di una lombalgia cronica non ha alcune funzione protettiva, diventa fine a sé stesso e non consente di avere la piena funzionalità del corpo. Per dare nuovamente fluidità dove c’è dolore è necessario:

  • Lavorare sulla postura e la funzionalità vertebrale
  • Insegnare un’adeguata ergonomia vertebrale
  • Trasmettere al paziente le capacità di autogestione del dolore cronico

La terapia può prevedere l’assunzione di farmaci per la lombalgia, in particolar modo antinfiammatori e antidolorifici, miorilassanti e cortisonici. Ma è soprattutto grazia alla terapia manuale, come la ginnastica posturale, la massoterapia e altre terapie fisiche che si ottengono numerosi benefici

Grazie al trattamento fisico la fase acuta del dolore si placa, ma è importantissimo che la persona soggetta apprenda l’esecuzione di esercizi che evitano che la patologia si manifesti nuovamente. Presso il Centro Riabilitazione Fonte seguiamo i pazienti nel percorso di guarigione e insegnamo loro i giusti movimenti da eseguire anche a casa, al fine di renderli consapevoli e autonomi dell’autotrattamento che possono fare in qualsiasi momento.

Gli esercizi per la lombalgia acuta

Il trattamento della fase acuta passa necessariamente per la fisioterapia e la kinesiterapia, i due percorsi terapeutici che più assicurano la diminuzione del dolore, agendo anche in un’ottica preventiva di riduzione delle ricadute e delle cronicizzazioni

La fisioterapia e la kinesiterapia sono ginnastiche mediche, pertanto hanno un forte potenziale curativo. Gli esercizi per la lombalgia più efficaci sono:

  • Esercizi di allungamento e rilassamento
  • Esercizi di rieducazione posturale
  • Esercizi di rafforzamento e di scarico vertebrale
  • Esercizi di stabilizzazione lombosacrale

Un’altra tecnica fortemente efficace in questi casi è l’osteopatia. Le sedute di osteopatia per la lombalgia fa diminuire il dolore e lo stress generato. Le tecniche manuali e le manovre lavorano per decomprimere il disco e la radice, inoltre intervengono sul rilassamento dei tessuti molli, sciogliendo lo stato doloroso e riattivando gradualmente una possibilità di movimento.
Il numero di sedute necessarie dipende dall’osteopata e dalla sua iniziale valutazione, tramite osservazione e diagnosi sarà in grado di stabilire la tipologia e la durata del trattamento osteopatico più efficace. 

 

Ti invitiamo a contattarci qualora avessi bisogno di informazioni per trattare la tua lombalgia. Il dolore non può bloccare la tua vita quotidiana, liberati e cammina sereno.