Torcicollo e dolore al collo: le cause e i rimedi

Il torcicollo ci mette a dura prova. Però ci permette anche di riconoscere l’importanza di questa parte del nostro corpo, che sostiene la testa e la collega alla schiena. Probabilmente se stai leggendo questo articolo sai cosa si sente quando si è vittime di un dolore al collo: sensazione di immobilità generale, una percezione di forte contrattura che provoca fastidio e alla lunga diventa sfiancante. Indaghiamo insieme quali sono le ragioni per cui emerge questo disturbo e quali sono i principali rimedi per evitarlo.

Che cos’è il torcicollo e le cause

Una volta lo provano tutti, e difficilmente lo dimenticano. Il torcicollo è sempre fastidioso, ed è anche molto comune. Il collo è una zona del corpo particolare, costituita da molti diversi elementi:

  • Ossa
  • Muscoli
  • Tendini
  • Articolazioni
  • Nervi

Ognuno di questi ha una sua funzione e tutti insieme lavorano per permettere che il corpo si mantenga mobile attivo. Quando il collo fa male non è sempre per la stessa ragione, talvolta il problema sorge a monte, o meglio, in altre zone adiacenti, come:

  • Mascella
  • Spalla
  • Testa
  • Braccia

Una causa del torcicollo può essere un eccessivo sforzo che conduce il muscolo a stare troppo in tensione. Anche il mantenimento costante e ripetuto di una posizione può avere queste conseguenze. Pensa a chi lavora al computer e tutti i giorni per diverse ore sta seduto di fronte a uno schermo. Se la posizione lo porta a piegare il collo in modo forzato e scorretto può rischiare di avere il torcicollo. Accade lo stesso anche per coloro che esagerano con lo sforzo fisico.

Gli incidenti stradali e le cadute sono le altre cause del dolore al collo maggiormente frequenti. Si sente spesso parlare di colpo della frusta, quando si è manifestata una lesione dei tessuti molli, e anche a te potrebbe essere capitato di sperimentarlo in prima persone. È doloroso e ti limita molto nei movimenti o addirittura ti blocca.

Davvero le cause sono molteplici e se ne potrebbe scrivere un trattato. È stato riscontrato che il bruxismo, ovvero il digrignare i denti di notte o anche il fatto di leggere a letto possono incidere negativamente sul benessere del collo.

Infine, dobbiamo segnalare che le malattie sistemiche, come artriti reumatoidi, tumori e minfezioni sono altre cause ancora di questo disturbo.

I fattori di rischio e i sintomi del torcicollo

Ci sono alcuni elementi che potrebbero incidere sulla possibilità di soffrire di torcicollo. No, non sei vecchio se inizi ad accusarlo, assolutamente. Può capitare più spesso a chi invecchia, ma non è impensabili che capiti anche ai giovani, che in palestra ci danno sotto con gli allenamenti o che accusano strappi muscolari al collo dopo aver fatto degli sforzi.

Altri fattori di rischio del torcicollo possono essere:

  • Professione (lavori in cui il collo viene tenuto in una posizione obbligata a lungo)
  • Fumo
  • Obesità
  • Ansia e stress

Mentre quest’ultimo punto appare più semplice da intuire perché facilmente ci immaginiamo lo stato di tensione che corrisponde allo stress, forse quello meno come fattore è il fumo. Compromette la densità ossea e porta a una graduale disidratazione del tessuto connettivo dei legamenti e dei dischi spinali. Ciò può portare dolori al collo e anche in altre parti del corpo.

Anche i sintomi possono essere inaspettati e diversi da quelli generalmente conclamati. A seconda della tipologia e della gravità del dolore bisogna monitorare eventuali altri segnali che potrebbero indicare più facilmente la causa e l’origine del disturbo. In particolare fai attenzione a:

  • Mal di testa
  • Febbre
  • Immobilità

Se il dolore si irradia verso la spalla o il braccio ti sarà difficile muoverti, lo immaginiamo. Ad alcuni capita addirittura di avvertire formicolio alle dita, quando è coinvolto il nervo, o febbre se si tratta di un’infezione. Il colpo della frusta invece viaggia insieme a nausea e mal di testa. Tutti sintomi sgradevoli, ma che non per forza devono destare grande allarme

Cosa fare per il torcicollo


Prima di indicare i rimedi per il torcicollo vogliamo sottolineare e indicare la via migliore per assicurarsi di avere la giusta cura e trattamento. Il torcicollo “normale” non ha bisogno di interventi chirurgici, ma se dietro si nasconde un problema più grave è ovvio che non si può trascurare. Pertanto anche in questa sede ci teniamo a ribadire che bisogna chiamare il pronto soccorso nei seguenti casi:

  • Dolori da trauma (incidenti)
  • Dolore al collo post trauma insieme a debolezza delle braccia
  • Dolore associato a febbre e rigidità

E prima ancora di trattare i rimedi per il torcicollo che puoi utilizzare a casa sottolineiamo quando è auspicabile l’intervento del medico. In primis quando non ti senti tranquillo, perché sempre meglio non avere dubbi in materia di salute. Ma in particolar modo quando:

  • Il dolore persiste e non passa
  • Si acuisce ed è molto forte
  • Si allarga a braccia e gambe
  • i linfonodi del collo si ingrossano
  • non si riesce a deglutire
  • si hanno problemi di equilibrio

Rimedi per il torcicollo


Dopo le dovute raccomandazioni – senza allarmismi, volevamo solo fare alcune precisazioni – possiamo tranquillizzarti e dirti che spessissimo il torcicollo si cura con l’automedicazione. Ci sono diversi esercizi che si possono fase per prevenire questo genere di dolori al collo.

Ma più spesso i dottori indicano l’utilizzo di antinfiammatori e antidolorifici, che controllano bene il dolore quasi sempre.

Siamo anche noi dell’idea che i cari rimedi naturali per il dolore al collo siano efficaci, ma che di questi non si debba farne l’unica strada per risolvere problemi che aggravandosi potrebbero portare a gravi conseguenze. In ogni caso abbiamo trovato riscontro anche presso i nostri utenti dei benefici che si possono trarre dall’applicazione dell’acqua calda sulla parte dolente, avendo effetto miorilassante, ossia di rilassamento dei muscoli. Però non prendere iniziativa da solo, cercato di farlo sempre contattando prima un esperto, puoi anche chiamare il nostro centro e possiamo valutare insieme se possa giovarti una seduta di una delle nostre specialità nella riabilitazione.

Intanto che valuti la possibilità di farti trattare possiamo suggerirti di:

  • utilizzare un cuscino sottile
  • cercare sempre di mantenere la posizione più corretta
  • rilassarsi sdraiandosi ma non riposarsi troppo
  • fare stretching

Quest’ultimo punto ci permette di mettere nuovamente l’attenzione sui benefici della fisioterapia, fare esercizi senza saper come si eseguono e senza la supervisione di un operatore specializzato può costarti caro, peggiorare il problema e acuire il dolore. La fisioterapia lavora sull’ottimizzazione della postura e scongiura l’insorgere di altro dolore o disturbi, aumentando forza e resistenza del collo e del corpo intero.

 

Speriamo che queste indicazioni ti siano state di aiuto e se in questo momento stai soffrendo per il torcicollo ti auguriamo di riprenderti al meglio.